Tutto quello che c’è da sapere sul genere Horror

Come ogni domenica, ci occupiamo di scrittura e letteratura. Dato l’interesse suscitato dai post dedicati ai generi letterari, anche oggi tratteremo di un genere letterario. Al contrario delle precedenti uscite sui romanzi di genere, oggi ho scelto un “macro-genere”, un filone narrativo che non può non essere sconosciuto dai più. Sto parlando di Horror

horro

L’Horror è uno dei più importanti filoni della narrativa di fantasia, nonché uno dei principali motivi per cui nel diciannovesimo secolo sempre più persone si sono trasformate in “lettori incalliti”. In qualche modo, l’horror è stato un filone trainante per la diffusione della lettura e uno dei primi fenomeni commerciali di una letteratura che si trasformava in mercato aperto a tutti, dopo secoli in cui era stata “cosa per pochi”.

Definiamo Horror un genere di fiction che esplora le primordiali paure della persona umana. Il suo principale obiettivo è, infatti, quello di suscitare paura, repulsione, disgusto e ansia nel pubblico. 

Da dove nasce il nostro interesse per i racconti dell’orrore? Per rispondere a questa domanda ci riagganciamo a quanto ha affermato H.P. Lovecraft:

“La più antica e più forte emozione del genere umano è la paura, e la più antica e la più significativa forma di paura è la paura dell’ignoto”.

Da ciò capiamo che siamo tutti naturalmente portati a riconoscerci nei racconti dell’orrore, a provare empatia per i protagonisti e a sviluppare il sentimento di paura e di terrore, di fronte a un racconto dell’orrore. 

Parlare di ignoto ci aiuta, inoltre, a spiegarci perché il genere horror sia diventato un vero e proprio colosso della letteratura per il tramite della proposizione di creature mostruose e soprannaturali. Si sono proposti mostri in grado di suscitare quel senso di straniamento e quella percezione di disagio in tutti i lettori. 

Il genere horror può essere scomposto in tre differenti pilastri, che rendono emblematiche le primordiali paure dell’uomo che vengono prese di mira da uno scrittore di racconti dell’orrore:

horr

  • UNCANNY VALLEY: Un genere che presenta dei “duplicati” dell’uomo, magari frutto di esperimenti o della creazione dei robot, assai realistici, ma con un elemento di diversità, che causa all’uomo un senso di diffidenza, di disagio.
  • BODY HORROR: Un genere in cui i corpi degli uomini vengono presentati in modo deforme. Ad esempio, quando un individuo si ritrova una bocca piena di denti al centro dell’addome.
  • DRAMATIC IRONY: Una tecnica narrativa che permette al lettore di sapere più dei personaggi sui pericoli a cui sono esposti, e di cui rimangono spesso completamente ignari.

25 commenti

  1. come al solito cito la mia guida al cinema horror
    bellissimo articolo, vediamo se mi ricordo ciò che c’era scritto nella guida:

    l’uomo con l’avanzamento tecnologico si è evoluto troppo velocemente e pur mantenendo le proprie paure da preda in un mondo di predatori, la sicurezza sociale e fisica ormai non riescono più a fornire gli stessi stimoli adrenalici che aiutavano l’uomo a sopravvivere perke ormai non è più in pericolo; è allora che l’uomo ha iniziato a ricreare le situazioni in grado di ricreare e appagare le sue paure primordiali prima su carta e poi su pellicola, per riviverle al sicuro nella propria casa!

    Piace a 1 persona

  2. Caspita, l’horror è un argomento immenso! In un capitolo della mia tesi di laurea alla magistrale ho riassunto la storia del genere horror al cinema, ed è stato un lavoro di sintesi enorme, non ce ne venivo fuori, ma alla fine è risultato un lavoro dignitoso. Comunque è molto particolare che un genere così importante e così capace di parlare profondamente di noi abbia sempre avuto così difficoltà ad avere il riconoscimento che merita; ancora oggi è trattato con un certo snobismo, come se non potesse essere vera letteratura o vero cinema.

    Io amo molto l’horror, anche se sono davvero un vigliacco; diciamo che amo terrorizzarmi a morte! Stephen King è il mio scrittore preferito di sempre, e It il romanzo che amo di più in assoluto.

    Piace a 1 persona

  3. Bellissimo articolo! Complimenti! In effetti l’horror è uno dei filoni più interessanti siccome riesce appunto a farti entrare dentro la storia in modo molto più profondo rispetto agli altri. Poi, se citi Lovecraft non posso non esimermi da mettere un “mi piace” Ahahah

    Piace a 1 persona

  4. Bell’articolo! Tra l’altro capita a fagiolo, come si suol dire, perché sto leggendo Uncle Silas di Sheridan Le Fanu, autore irlandese ingiustamente semi sconosciuto e che scriveva di vampiri (Carmilla) ben prima di Bram Sroker!

    Piace a 1 persona

  5. Interessante come argomento! L’horror mi ha sempre incuriosita ma non mi ci sono mai avvicinata, neanche ai film, perché mi fanno troppa paura! 😅 però ho letto Dracula di Stoker, è in assoluto il più bel romanzo che abbia mai letto per come è costruito. Ho letto anche alcuni racconti di Edgar Allan Poe che ho davvero apprezzato.

    Piace a 1 persona

Rispondi a Giovanni Di Rosa Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...