Recensione de “La gita del terrore” di Katherine Arden – Reviewtour per Mondadori

Buongiorno a tutti, amici lettori!

Oggi si torna a parlare di libri con la recensione de “La gita del terrore” di Katherine Arden, libro edito da Mondadori.

Ringrazio la casa editrice per avermi fornito una copia per partecipare a questo reviewtour e Sara di Milioni di Particelle per averlo organizzato.

120083738_3351956561517795_7356559633374793649_o

Si tratta di un libro per ragazzi che, però, è riuscito a conquistare anche me e, da quel che ho capito, tanti lettori più maturi. Ma andiamo per gradi…

TRAMA:

120085058_3350465915000193_6075315398240040631_o

Ollie è una ragazzina delle scuole medie che un giorno, per caso, si imbatte in una donna pronta a gettare in un torrente una copia del libro “Piccoli spazi”. Decide di strappare dalle mani della donna il libro e di portarlo con sé a casa. Iniziano così le avventure di Ollie che scopre una storia dai toni foschi, accaduta in una fattoria dove, di lì a poco, andrà in gita insieme ai compagni di scuola.

Insieme ai compagni Brian e Coco, Ollie si troverà ad affrontare un’avventura molto pericolosa, sospesa a metà tra il mondo dei vivi e quello dei morti. Solo il suo ingegno e un aiuto inaspettato potranno guidarla in una vera e propria “gita del terrore”.

Giudizio complessivo:

Ho davvero apprezzato il libro della Arden. Non solo è riuscito a farmi tornare “bambino”, ma ha anche saputo immergermi in un’atmosfera autunnale e spettrale. Direi che è davvero la lettura perfetta per Halloween.

È un ottimo modo per fare approcciare i giovani lettori alle storie di fantasmi.

Ritengo, inoltre, lo stile dell’autrice davvero impeccabile. Scorrevole, ma preciso. Sempre chiara e facile da seguire per chi magari non è ancora pronto per letture più complesse.

Cosa mi è piaciuto di più?

Devo ammettere che l’aspetto che più ho apprezzato del libro è quello relativo alla storia familiare di Ollie. Il modo in cui si è parlato della morte della madre della protagonista è stato delicato e appropriato e ha reso certamente più profondo il libro.

“La gita del terrore” è riuscita a combinare, dunque, una storia intrigante e dai toni tetri a delle tematiche stimolanti per i “lettori in formazione”.

Le riflessioni sulla famiglia e sulla relazione coi coetanei, inoltre, le ho trovate un ottimo appiglio per rendere appetibile la lettura anche ai più grandi.

Lo consiglio?

Mi pare quasi ridondante dirvi se lo consiglio. Sono davvero felice di aver portato a termine questa lettura che ritengo davvero un buon modo per fare avvicinare all’horror i giovani lettori (anche se, ve lo assicuro, niente di troppo spaventoso, quindi va bene anche per i più “fifoni”).

Una lettura davvero piacevole che consiglio a tutti e che potete acquistare cliccando qui.

2 pensieri riguardo “Recensione de “La gita del terrore” di Katherine Arden – Reviewtour per Mondadori

Rispondi a Sara Fabian Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...