Chilling Adventures of Sabrina: la seconda parte di stagione consacra la serie Netflix

Ho finalmente finito di guardare la seconda parte della prima stagione de “Le Terrificanti Avventure di Sabrina” e oggi sono qui, pronto a darvi le mie impressioni e a spiegarvi perché, a mio modo di vedere, la serie è stata “consacrata” dalle ultime puntate.

sabrina

Avevo già parlato di questo show targato Netflix, senza utilizzare comunque termini entusiastici. E, parzialmente, sono ancora convinto di non trovare la serie un capolavoro, ma penso proprio che, con la seconda parte di stagione, lo showrunner Aguirre Sacasa abbia davvero trovato l’equilibrio giusto, per far raggiungere il successo a questo prodotto.

Senza girarci troppo attorno, è noto come, sul web, una fetta di pubblico critichi “Le Terrificanti Avventure di Sabrina”, colpevole, a detta di questi detrattori, di proporre episodi lunghi, lenti e, spesse volte, noiosi.

Forse, queste critiche non sono totalmente ingiustificate in relazione alle prime dieci puntate, ma sono lontane dal descrivere le ultime dieci puntate dello show, che, infatti, ho trovato molto più gradevoli e frizzanti delle precedenti.

sabri

Ultimata la presentazione dei personaggi e la descrizione dell’ambiente in cui essi muovono i propri passi, la regia ha finalmente messo il piede sull’acceleratore e puntato tanto sulla storyline principale, che vedeva ancora irrisolto il mistero della morte del padre di Sabrina e, d’altro canto, non aveva visto ancora uno sviluppo significativo di Padre Blackwood (il vero villain della serie).

In questa seconda parte di stagione sono state le storie a farla da padrone, con magie portentose, uccisioni, colpi di scena e persino il ritorno in grande stile del diavolo. E chi più ne ha più ne metta…

sabrina

A parte gli scherzi, è un programma che io ho definito “horror-trash”, che, però, funziona. È bizzarro, assolutamente diverso da ogni altra produzione attuale, in cui non vigono le regole comuni di narrazione e ambientazione, ma, al contempo, non si sfocia nel no-sense. Lo humour di alcuni personaggi e la stravaganza di determinate scene, poi, sono una sorta di “ciliegina sulla torta” per un TV Show che, personalmente, non mi ha deluso e che merita di continuare.

I progressi, dal punto di vista del ritmo narrativo, si son visti in QUASI tutti gli episodi di questa seconda parte di stagione e sono stati, a mio modo, decisivi a far apprezzare la serie e a darle speranza di ottenere un futuro assolutamente roseo!

2 commenti

  1. Per ora, ho visto da amici solo i primi due episodi, e a tutti è sembrato promettente – forse anche per il contrasto con la vecchia sit-com, vai a saperlo.
    Comunque, appena avremo esaurito un paio di serie, ci getteremo pure su questa.

    Piace a 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...