Che cos’è il GrimDark? – Un viaggio nel successo di un genere in ascesa

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in questa parolina “GrimDark”, su uno dei tanti fantastici blog del panorama wordpress, e mi sono chiesto di cosa si trattasse.

Il Grimdark, come molti già sanno, è un genere letterario. E, più precisamente, un sotto-genere del Fantasy.

grim

DEFINIZIONE: Per GrimDark si intende quel genere di fiction in cui i personaggi sono lontani dai tipici eroi delle leggende o dell’heroic fantasy. I principali caratteri di questo genere sono il realismo, il cinismo e una descrizione cruda degli eventi.

Ogni personaggio agisce in modo pragmatico, per ottenere i propri obiettivi, anche a costo di comportarsi in modo egoistico e immorale.

In un romanzo grimdark bisogna aspettarsi eventi terribili, svolte narrative continue che ingenerano angoscia nel lettore e confini sfumati fra bene e male.

Un altro carattere che si può attribuire al GrimDark è il fatto di accompagnarsi, spesso, ad ambientazioni distopiche.

grimdaa

LE ORIGINI: Si è iniziato a parlare di GrimDark per il tramite di una frase comparsa in un RPG. Sto parlando di WarHammer 40,000 che riportava questa linea di testo: “In the grim darkness of the far future, there is only war”.

Sebbene questa terminologia abbia, quindi, un’origine recente, il genere, in sé, affonda le sue radici in un tempo immemorabile. Persino l’Antico Testamento ha alcuni dei caratteri del genere GrimDark, secondo alcuni critici. E, nel tempo, si sono susseguiti svariati racconti che hanno creato universi oscuri e senza speranza.

Una prima affermazione del GrimDark, nella letteratura contemporanea, potrebbe essere accostata all’autore Robert E. Howard col romanzo “Ombre Rosse”, anche se il dibattito sulle radici di questo genere è apertissimo, e ogni autore sembra avere una sua opinione al riguardo.

grimja

George R. R. Martin e il GrimDark: la principale ragione del successo del genere, in epoca contemporanea, è da ritrovare nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco di Martin.

Sicuramente, infatti, uno dei generi in cui rientra la saga da cui è stata tratta la serie televisiva è il GrimDark.

Per Adam Roberts, Martin reagisce all’idealismo tolkieniano e al suo fantasy eroico.

Sappiamo bene quanto Martin sia riuscito a fare nei suoi libri, instillando nel lettore la sensazione che tutto, davvero tutto possa accadere e che alcuni personaggi siano capaci di scendere letteralmente a patti col diavolo, pur di ottenere i propri obiettivi.

Inoltre i libri di Martin sono emblematici per un altro aspetto: per come, nel corso della storia, i personaggi malvagi riescano a redimersi e i personaggi positivi riescano a trasformarsi in esseri abbietti, in una narrazione che propone soggetti tridimensionali e complessi, privi di una rigida scala valoriale.

Perché amiamo il GrimDark: In definitiva, una delle ragioni per cui sta avendo successo il GrimDark è data dal contesto storico.

In qualche modo, la nostra realtà sembra essere meglio rappresentata da un genere più oscuro, con personaggi meno “puri”. La nostra epoca si sta dimenticando degli eroi e, in qualche modo, si annoia a scorgere degli eroi senza macchia e senza paura nelle opere di finzione.

Con le dovute analogie, una svolta “GrimDark” la hanno avuta anche i fumetti, negli anni ’90, quando, per attirare una maggiore fetta di pubblico e scrollarsi di dosso una crisi di vendite, hanno iniziato a creare storyline più crude, con villain più temibili ed eroi più ambivalenti.

Esponenti del GrimDark più celebri:

Joe Abercrombie

Richard K. Morgan

N. K. Jemisin

10 commenti

  1. Pur avendo scritto dei fantasy, pur avendo letto tanti fantasy, non avevo idea che esistesse un genere chiamato così.
    Ora che ci penso ne ho letti diversi di GrimDark senza saperlo.
    Grazie per l’articolo!
    Ora potrò andare in giro e dire “ho letto un libro GrimDark”…
    Fa figo 😁

    Piace a 1 persona

  2. Beh, ma il termine per specificare questo sottotipo di fantasy non lo conosce quasi nessuno! Pensavo di conoscere tutti i tipi di sotto-fantasy ormai, dopo aver scoperto l’urban fantasy… Interessante scoperta, credo che mi documenterò. Grazie!
    – Mic

    Piace a 1 persona

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...