Wrestling Nerd: Una nuova guerra all’orizzonte

Come qualcuno di voi saprà, gli anni ’90 sono stati caratterizzati dalla cosiddetta “Monday Night War”, ovvero una guerra di ascolti fra le due promotion più importanti americane, l’allora WWF e la WCW.

Oggi non intendo approfondire la “Monday Night War”, quanto piuttosto parlare di una nuova guerra di ascolti che sembra essere all’orizzonte.

Non molti sono forse a conoscenza del fatto che una nuova compagnia, da qualche tempo, si è posta obiettivi sempre più ambiziosi e sta provando a rubare l’egemonia alla WWE come migliore federazione di wrestling degli States. Sto parlando della All Elite Wrestling, nata da un progetto di alcuni volti noti del panorama indipendente, foraggiati dalla ricca famiglia Khan. La AEW ha iniziato proprio in queste settimane uno show settimanale, il mercoledì, sull’importante emittente TNT.

wedn

La WWE, quasi per non farsi trovare impreparata a questo consolidamento della nuova agguerrita rivale, ha deciso di piazzare al mercoledì NXT (lo show in cui si esibiscono i lottatori più giovani e appena arrivati nella compagnia) e di renderlo uno show live di due ore. Scelta che ha, di fatto, creato una nuova guerra di ratings (dati di ascolto), sebbene sia ancora troppo presto per parlare di due federazioni alla pari, pronte a darsi battaglia.

Ciò che importa qui sottolineare è che questa lotta al mercoledì sera suscita nei fan ottime sensazioni. Da una parte la WWE sembra aver riconosciuto la AEW come antagonista pericolosa, dall’altra la AEW sta facendo le cose in grande e con tutti i wrestlers ingaggiati sembra pronta a offrire uno spettacolo impareggiabile al pubblico.

wedness

La lotta tra le due federazioni è pronta nuovamente a cambiare il business, dopo diciassette anni di egemonia della WWE, che non è mai stata realmente messa in discussione come leader nel business negli Stati Uniti.

Avere una competitor è sempre un bene per un prodotto come il business, perché costringe le compagnie ad andare incontro ai gusti dei fan e a non dettare una linea più conveniente per altre ragioni (merchandise, distribuzione ecc…). Ottenere un buon risultato d’ascolto e non perdere fan diventa la priorità, quindi la qualità del prodotto diventa il primo obiettivo delle federazioni di wrestling.

Ci sarebbe molto da dire sull’argomento, ma mi limiterò a descrivere i due “stili” della WWE e della AEW, per dare un accenno su ciò che dobbiamo aspettarci.

La WWE è una federazione molto tradizionalista, che si basa sull’entarteinment e che punta a essere un prodotto per masse. Negli anni ha sempre più puntato su un pubblico di bambini e fan occasionali, promuovendo al top dei suoi show veterani del business – anche fuori forma – ma molto conosciuti, piuttosto che creare nuove stelle.

La AEW è un progetto nato da amanti del wrestling per amanti del wrestling, con l’obiettivo di dare maggior libertà creativa ai wrestler nell’interpretare i loro personaggi e offrire incontri di migliore qualità. Si propone, inoltre, come prodotto più maturo e non adatto a un pubblico di bambini.

Che cosa verrà fuori da questa battaglia tra federazioni? Lo scopriremo col tempo, ma per il momento possiamo solo dire che sia assolutamente un bene questa nuova guerra all’orizzonte!

Annunci

3 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...