Tutti gli errori di “Batman v Superman: Dawn of Justice”

Perdonatemi, ma alla fine non ho resistito.

Dopo aver letto recensioni orrende e rimandato per anni la visione di “Batman v Superman: Dawn of Justice”, alla fine, mi sono convinto e mi sono fatto del male.

La cosa che mi sorprende, però, è che, pur massacrato dalla critica (e anche al botteghino non è che se la sia passata proprio bene), abbia ottenuto una valutazione media piuttosto alta da parte del pubblico. E francamente non riesco a spiegarmelo. Anzi, in questo articolo vi spiego tutti i motivi per cui Batman v Superman: Dawn of Justice è stato un mezzo disastro.

La sceneggiatura:

Sì, non possiamo partire da altro. Il vero (e più grande) problema del film di Zack Snyder è la sceneggiatura. Il dialogo più atroce e sconvolgente è ovviamente il celeberrimo “Martha, Martha. Save Martha”. Okay, i due supereroi hanno madri con lo stesso nome, ma ciò non basta a spiegarsi il comportamento dei due nello scontro finale. Ma questa è quasi una bazzecola, in confronto a tutto il resto del film. Infatti, abbiamo visto un film in cui i due dovevano entrare in conflitto e in cui le motivazioni dietro a questa acredine mi sono apparse INESISTENTI. Innanzitutto, Batman è in attività da vent’anni, no? Lo dicono nel film, quindi crediamoci. E allora perché Clark Kent si accorge della sua esistenza e dei suoi metodi solo in quel momento? Goodmorning, sunshine. Che poi, pur creando questa riflessione in Superman, perché poi ricorrono alla minaccia di Luthor per fargli attaccare Batman? Ve lo dico io: secondo me si erano accorti che non c’era abbastanza carne al fuoco per creare la sfida.

Ma bisogna parlare anche di Eisenberg nei panni di Luthor. Ignoriamo il fastidiosissimo modo di recitare dell’attore e focalizziamoci sulla sceneggiatura. Esattamente, dov’è la caratterizzazione, dov’è il build up? Cioè Luthor è cattivo, punto. Non fatela tanto lunga, spettatori. E’ uno zozzone manigoldo, non preoccupatevi di capire perché si comporta a quel modo e fa esplodere la corte suprema.

Il montaggio:

Ragazzi, i primi tre quarti d’ora di film sembrano il risultato di un video fan made. Un’accozzaglia di scene senza nessuna omogeneità. Continui a essere sbalzato da un personaggio all’altro. Da una storyline all’altra. Per non parlare del flashback in cui appare Flash (che bello questo gioco di parole) che mette in allerta Batman. Davvero, secondo i produttori e Snyder, era tutto chiaro? Perché a me sembrava veramente disordinato, spezzettato e, a volte, criptico.

La Justice League:

Hanno strafatto. Quando Batman manda a Wonder Woman i filmati registrati dei supereroi è davvero il trionfo del trash. Dio mio. Ogni supereroe ha il suo LOGHETTO. Ragazzi, ma io devo aspettarmi che Bruce Wayne sia un nerdastro da strapazzo che crea i loghetti per i suoi compagni superumani?

In generale, comunque, fare da teaser a Justice League in questo modo è stato mettere troppa, troppa carne al fuoco in un film che sembrava già piuttosto caotico e che avrebbe, invece, dovuto investire di più sul build up e sulla caratterizzazione dei personaggi.

La CGI del finale:

Cioè davvero. Se mettiamo a confronto una battaglia in un film degli Avengers e questa lotta fra Batman, Superman, Wonder Woman e il redivivo Troll de “La compagnia dell’anello” (perché sì, era uguale, dai) c’è una differenza abissale. Sembrava un videogioco piuttosto tamarro. Non mi ha entusiasmato per nulla.

Insomma, non ho proprio apprezzato questo film. Voi lo avete visto? Che ne pensate?

14 pensieri riguardo “Tutti gli errori di “Batman v Superman: Dawn of Justice”

  1. nonono, se vuoi massacrare un film devi essere molto più sarcastico,ironico e al vetriolo, portare i fatti e farci battute pulite sopra. un articolo troppo pulito, sorry xD
    non lo ho mai visto, quasi quasi mi hai ispirato, poi c’è caville e amy perke sono due gioie per gli occhi

    Piace a 1 persona

  2. Io ho provato a guardarlo due volte, addormentandomi sempre prima di trenta minuti di visione. Un po’ è la paletta di colori poco variegata (ha un colore solo: il grigio), un po’ l’accozzaglia di scene una dietro l’altra senza un filo logico… Proprio non ci siamo. Ti faccio i complimenti per esserti torturato con la visione per noi, ottimo post!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...