RECENSIONE DELLA PRIMA STAGIONE DI GLOW

Da appassionato di wrestling questa non potevo davvero perdermela. Ma andiamo con ordine; Glow è una nuova serie originale Netflix, alla quale ha lavorato lo stesso team di Orange is the New Black. La serie, creata da Liz Flahive e Carly Mensch, parla di un progetto di un ricco californiano di creare uno show televisivo dedicato al wrestling femminile. Il progetto, portato avanti da un regista sfrontato e davvero bizzarro di nome Sam Sylvia (Marc Maron), sembra essere l’unica occasione lavorativa per molte donne, che non riescono a sfondare nel mondo dello spettacolo. Tra loro spicca Ruth Wilder (Alison Brie), la quale cerca di rigenerarsi come wrestler dopo vari fallimenti come attrice. Tuttavia i suoi intenti verranno frustrati dalla tesa relazione instaurata con Debbie Eagan (Betty Gilpin), la sua ex migliore amica, che entrerà a far parte del progetto di Glow (Gorgeous Ladies of Wrestling) dopo aver scoperto il marito tradirla proprio con Ruth.

Glow (1)

Le tensioni fra le due ex amiche, l’adattamento a un nuovo mondo come è quello del wrestling  e l’obiettivo di rimettere in carreggiata le vite delle aspiranti lottatrici saranno i temi centrali di questa serie, che scorre via leggera nelle sue dieci puntate da trenta minuti.

L’intera prima stagione sembra essere – paradossalmente – solo un pilot diviso in vari capitoli che ci lascia soltanto intravedere quello che lo show può essere e quello che può dire. Potremmo dire che ci si è limitati a toccare appena la superficie di quello che Glow può dare al mondo delle serie TV. Se, infatti, abbiamo apprezzato la leggerezza con cui si è sviluppata la stagione e la linearità della trama, d’altro canto ci aspettiamo più indagine sui personaggi così da creare un maggior legame con il pubblico, alla luce anche dell’esperienza di OITNB, nelle cui prime stagioni il punto di forza era proprio l’approfondimento sulla storia e sulla psiche dei singoli protagonisti.

glowww

A margine, vanno segnalate le numerose apparizioni di personaggi conosciuti e amati dai fan del pro-wrestling, che hanno contribuito a creare un’atmosfera abbastanza realistica e rispettosa di quello che questo tipo di sport-entarteinment rappresenta.

In conclusione non posso che augurarmi di vedere di più e di assistere all’evoluzione di questo show – il cui rinnovo non è ufficiale ma probabile – che potrà divertirci ancora e appassionarci sempre di più!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...