Perché Sansa Stark è l’elemento più interessante di Game of Thrones

 

Mi sono stancato di sentire chi critica Sansa o non la considera un personaggio importante. Alcuni la bollano come una sfigata qualunque, incapace di reagire. Una maestra nell’arte del piangersi addosso, che può anche uscire di scena, senza causar danni alla qualità dello show.

Bene, io invece penso che Sansa sia assolutamente la cosa più interessante che lo show HBO sta proponendo da diverse stagioni, ormai.

Ma perché ritengo Sansa così importante?

Innanzi tutto va detto che è stata la figlia maggiore di Ned Stark a dare avvio a tutte le vicende, quando ha rivelato le intenzioni del padre a Cersei, la quale ha prontamente ordito un piano che ha portato alla morte dello stesso Eddard e allo scoppio della guerra tra i Lannister e il Nord. Inoltre, differentemente rispetto alla saga letteraria, la giovane Sansa è stata anche decisiva per la riconquista di Winterfell da parte degli Stark, avendo prontamente sfruttato l’aiuto offerto da Petyr Baelish.

sansa (1)

In secondo luogo, la mia riflessione mi porta a parlare di studi di genere. Penso che poche serie come Game of Thrones abbiano investito così tanto sul narrare di donne forti e potenti (molto più di quanto accade nei romanzi), su cui focalizzare tutta l’attenzione degli spettatori. Pochi sono stati i personaggi di sesso maschile capaci di oscurare l’attenzione attorno al trio di protagoniste (Cersei, Daenerys, Sansa) e questo è sintomo di quanto per gli stessi produttori sia vitale creare interesse attorno alle “donne” di Westeros. E Sansa, a mio modo di vedere, delle tre, è quella che ha vissuto il percorso più intrigante. Sperimenta tragedie a mai finire, ma sopravvive a tutto, e diventa un’altra persona. Una persona più consapevole, che riesce ormai a individuare i fili di tutte le trame di potere che si dipanano attorno al “Trono di Spade”.

sans

Come preannunciato dai rumors, Benioff e Weiss sembra vogliano fare di Sansa una nuova Cersei e questa è una delle storyline e dei progetti che più mi intrigano al momento attuale. Rendere la piccola e indifesa Sansa un’astuta manipolatrice, pronta ai giochi della politica e ai compromessi della scalata gerarchica verso il trono, è certamente un obiettivo arduo, ma che sta prendendo piede. Lo dimostrano già le ultime azioni compiute dal personaggio interpretato da Sophie Turner. Sansa, infatti, non si è fatta scrupoli a sfruttare il suo ascendente su Ditocorto e, al contempo, si è opposta con decisione a Jon Snow. E nel confronto tra Sansa e Jon, non ho dubbi nell’affermare che ad uscirne vittoriosa con pieno punteggio sia stata la ragazza Stark, ormai stanca di chi pensa di vivere a pane e onore. Di chi non ha ancora capito che “a mali estremi, estremi rimedi”.

san

E, quindi, la mia attenzione è del tutto concentrata su Sansa, che è senz’altro un personaggio fondamentale per tutta l’architettura costruita dagli Showrunners, che potrebbero davvero sorprenderci – e io un po’ ci credo – facendo finire i giochi del trono, con al comando proprio colei che, meno di tutti, ci saremmo aspettati potesse emergere.

3 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...