Il ritorno di Handmaid’s Tale: siamo già emotivamente esausti

A dispetto di quello che è il titolo di questo articolo, ci tengo a specificare di aver trovato assolutamente straordinari e positivi i due episodi con cui Handmaid’s Tale è tornata on air. La serie Hulu ci ha fatto fare una “ricarica” di emozioni, fortissime, a tratti, con il suo ritorno e, specialmente, con la storia di Emily (Alexis Bledel) e la descrizione della separazione dalla sua famiglia.

Handmaid’s Tale è una serie, di cui avevo già parlato, che ci porta in un futuro distopico, dove un’organizzazione ha preso il controllo degli Stati Uniti, che sono diventati “Galaad”. La vicenda dello show ruota attorno alle vicende di una delle ancelle, che lotterà fino alla fine per ritornare dal marito e per riabbracciare la figlia, persi, a seguito, della presa di potere di questa organizzazione, che manifesta i tratti di una setta, pervasa da fondamentalismi religiosi.

handm

Elisabeth Moss è il volto di questo show, ma la sua interpretazione è solo una faccia della medaglia di questa serie, che, a mio modo di vedere, è apparsa anche più convincente, in questo scampolo di seconda stagione, rispetto al passato.

Rimane, a volte, la sensazione che cinque/sei minuti in meno per puntata potrebbero solo fare bene a uno show che, in diverse occasioni, finisce per essere forse troppo poco “parlato”, ma le due puntate con cui Handmaid’s Tale è tornata sui teleschermi mi hanno fatto convincere ulteriormente di quanto sia solido l’universo che viene raccontato e di quante emozioni possano trasmettere le vicende di questo gruppo di donne, tramutate da un regime totalitario a meri strumenti di procreazione per i membri più in vista dell’organizzazione che regge il sistema.

La storia di questa seconda stagione sembra ruotare attorno alla possibile fuga di June/Offred, che sembra avere davanti a sé per la prima volta una speranza, anche se minima, di poter fuggire da Galaad e da personaggi terrificanti come Aunt Lydia, le cui brutalità ci hanno già messo i brividi a sufficienza.

Lo show Hulu, nella sua prima annata, è stato tra i più premiati, sbalordendo la critica, e ora non resta che chiederci se sia pronto a confermare le ormai altissime aspettative e a regalarci una storia incredibile, per quanto dura, che possa farci fare il pieno di emozioni!

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...