Recensione di “Siamo Solo Amici” di Luca Bianchini: un romanzo che supera le aspettative

Era da un po’ di tempo che ci giravo attorno. Dopo aver visto i film tratti dai suoi romanzi, finalmente mi sono buttato, quasi per casualità, su un romanzo di Luca Bianchini. Il libro che mi sono ritrovato tra le mani è stato “Siamo Solo Amici”, di cui adesso vi sintetizzo la trama, prima di dilungarmi nella recensione ed esprimere quelle che sono le mie opinioni “a caldo” (ho appena posato il romanzo nella libreria) sulla lettura.

Rafael è un ventiquattrenne, ex portiere brasiliano, che si trova quasi per caso nella locanda gestita da Giacomo. Il suo arrivo in terra veneziana porta una ventata di freschezza e di vitalità nelle dinamiche, fin troppo consuetudinarie, dell’albergo in cui lavora Giacomo come concierge e nella vita di quest’ultimo. Alle prese con i fantasmi di un passato inespresso, Giacomo viene come risvegliato dall’arrivo Rafael, a cui fanno seguito una serie di eventi che stravolgono la sua vita e lo portano a confrontarsi con se stesso e con i propri desideri, in un percorso che lo porterà a domandarsi cos’è l’amore e come potrebbe finalmente afferrarlo.

Il libro, che prende il titolo da una frase pronunciata da un direttore d’hotel in riferimento a Giacomo e Rafael, i quali sembrano avere un’alchimia che sembra trascendere l’amicizia, è una lettura romantica, emozionante, piena di vita. Non mi sarei mai aspettato tanto da un romanzo che ho scelto dalla trama e da cui mi sarei atteso più che altro una tipica “commedia di equivoci”, con in sottofondo qualche luogo comune della vita omosessuale. In realtà “Siamo Solo Amici” è molto lontano da questa idea. È un libro che definirei intrinsecamente pop, capace di parlare di Italia, di costumi, di atteggiamenti, di status symbol, con una spontaneità tagliente e non affettata.

Bianchini è stato maestro a delineare, volta dopo volta, le ambientazioni di un libro, che sarebbe filato a gonfie vele anche con meno contesto, dato che la storia funziona ed è intrigante. Per me il libro narra di una rincorsa verso l’amore, che tutti i personaggi del libro compiono. E i personaggi non sono soltanto Rafael e Giacomo. Sono almeno cinque i personaggi che meritano attenzione nel libro e per cui si finisce, inevitabilmente, per provare empatia.

Il modo in cui l’autore cerca di descrivere situazioni interiori, attitudini mentali e comportamenti istintivi, insiti nella natura umana, ha qualcosa di stupefacente. Non c’è una parola in cui non mi sia ritrovato, non una descrizione che non abbia sentito coerente con quello che è stato il mio vissuto. È un grande conoscitore di natura umana e, come se non bastasse, ha – come detto – creato un’ambientazione/contestualizzazione perfetta, curata nei minimi particolari. Dal dialetto alle creanze, dal cibo ai pregiudizi. I personaggi di “Siamo Solo Amici” sono incredibilmente realistici e prendono vita proprio, in quanto perfettamente calati nel contesto.

In definitiva, “Siamo Solo Amici” è un libro che non parla di omosessualità, ma è un libro che parla di amore, di vita, di prospettive e di scelte. Un libro che evita i cliché e che si rivela essere fruibile da parte di qualunque lettore (a parte dai leghisti, dato che sono non pochi gli sfottò ai sostenitori della Lega, ma, personalmente, dubito che leggano, quindi il problema non si pone).

È una lettura che, quindi, consiglio vivamente, che mi ha molto sorpreso e che ho apprezzato anche nello stile, così pieno di frasi studiate e melodiose, capaci di descrivere al millimetro i sentimenti e i messaggi che lo scrittore voleva trasmettere, colpendo dritto al cuore e alla testa del suo pubblico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...