MONDAYFEELS #1: Santana canta If I Die Young in Glee

Pensate che il lunedì sia già abbastanza pesante di suo? Vi svegliate e vi chiedete quanto matrigna sia stata la natura a volervi vivi e senzienti anche il lunedì? Bene, questa è la rubrica che fa per voi.

Da oggi, inauguro una rubrica dedicata ai momenti “feels”, ovvero più emozionanti e tristi delle serie tv e dei film.

Il feel del giorno è un classicone ed è tratto da una delle serie preferite della mia adolescenza: Glee.

Sappiamo tutti che la serie di Ryan Murphy è stata funestata dalla terribile tragedia della morte dell’attore Cory Monteith, che interpretava nella serie proprio uno dei due personaggi principali, Finn Hudson.

Nell’episodio dedicato alla “commemorazione” di Finn (e, di rimando, dell’attore), i membri del Glee Club avevano la possibilità di dedicare al loro amico scomparso una canzone.

Tra la sorpresa generale, a rubare la scena in quell’episodio fu Santana Lopez, non certo uno dei personaggi “più vicini” a Finn. La sua interpretazione di “If I Die Young”, però, rimane uno dei momenti più tristi della storia della televisione.

Devo essere sincero, non conoscevo la canzone (dei The Band Perry) prima che venisse rifatta nella serie, ma era, a dir poco, perfetta per la storia che è stata narrata.

santa

Le urla e lo strazio di Santana (Naya Rivera) e il suo rendersi conto che, per una volta, sta uscendo fuori dal suo personaggio di “stronza”, sono state il contesto perfetto per dare enfasi, per dare davvero potenza al suo messaggio.

santan

Per chi non lo sapesse, inoltre, la Rivera ha scritto un libro – Sorry, Not Sorry – in cui afferma di essere pentita di non aver provato più duramente a fermare Cory dall’assunzione di droghe e alcol. Nel libro la Rivera ha altresì spiegato che lo spazio affidatole nella puntata-tributo a Finn e all’attore che lo interpretava è stato dovuto alla loro amicizia nella vita reale e al fatto che Lea Michele – compagna di Cory e interprete di Rachel – non avrebbe retto il compito.

Se avete visto Glee, sicuramente ricorderete questo momento e avrete ancora un po’ il cuore spezzato.

4 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...