Naya Rivera scomparsa: il mio addio alla Santana Lopez di Glee

Naya Rivera scomparsa

Ci ho messo un po’, prima di decidermi a scrivere questo articolo. In qualche modo, ho sperato fino all’ultimo che si trattasse di un disguido, di qualche incidente non mortale. Adesso, però, Naya Rivera viene considerata “presumibilmente morta”, tant’è che le operazioni di ricerca sono terminate ed è iniziata una nuova fase volta al recupero del corpo. 

Per chi non lo sapesse, Naya Rivera, attrice che interpretava Santana Lopez in Glee, è scomparsa due giorni fa, mentre si trovava su una barca a noleggio, insieme al figlio di quattro anni, sul lago Piru in California.

Il bambino, ritrovato un paio d’ore dopo la scomparsa dell’attrice, si è limitato a dire che la madre si è tuffata in acqua e non è più risalita. 

Un momento molto triste per me

Il cast di Glee è stato al centro di diverse controversie e di alcune tragedie, tanto che, dopo la notizia della scomparsa di Naya, si è parlato di un vero e proprio cast maledetto. Cory Monteith (Finn Hudson) è morto per overdose, quando la serie veniva ancora prodotta. Mark Salling (Noah Puckerman) si è suicidato nel 2018, prima di ricevere la sentenza che lo avrebbe probabilmente condannato per reati legati alla pedopornografia.

E ora tocca a Naya, morta durante una giornata come tante, quando andava a fare un bagno insieme al figlio. Morta per un malore o perché le acque del lago californiano si sono rivelate più insidiose del previsto. Morta troppo presto, senza dubbio.

Se non altro, mi è di conforto pensare che ha passato gli ultimi momenti insieme alla persona che amava di più al mondo.

E’ un momento molto triste. Non ho mai nascosto quanto tenessi alla serie, tant’è che ne ho parlato lungamente nella mia ultima pubblicazione – Generazione Seriale  – e ho scritto anche un articolo, qualche anno fa, dedicato proprio a un momento della serie che vedeva Santana come protagonista. 

Perché Glee e Santana hanno significato tanto per milioni di persone?

Glee è stata una serie che ha unito una generazione, che ha “urlato” a tutti che andava bene essere se stessi, in un periodo storico in cui gli adolescenti si intrappolavano in schemi comportamentali tossici e cercavano di conformarsi a prototipi inarrivabili. 

Glee, col potere della musica e del talento dei suoi protagonisti, ha lanciato un messaggio positivo a un’intera generazione. Io, come tanti altri, posso affermare che Glee è stata LA SERIE della mia adolescenza.

Il personaggio interpretato dalla Rivera, Santana, è stato uno dei più importanti dello show. Allo stesso modo dura e sensibile, Santana ci ha condotti in un lungo percorso, costellato di alti e bassi ma soprattutto di grandi emozioni. Santana era una cheerleader alle prese con la difficoltà di ammettere di essere lesbica. Un personaggio molto complesso, che Naya ha portato sulla scena in modo straordinario, regalandoci grandi momenti e grandi interpretazioni (iconica è stata, ad esempio, la sua cover di Valerie di Amy Winehouse).

Addio, Naya

Avevo citato il momento in cui canta “If I die young” come uno dei momenti più emozionanti, e mi sento di dover chiudere questo articolo con questa canzone (che tutti stanno riascoltando in questi giorni).

Ci dispiace che tu sia morta giovane, Naya. Che la terra ti sia lieve! Ti ricorderemo sempre. 

8 pensieri riguardo “Naya Rivera scomparsa: il mio addio alla Santana Lopez di Glee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...