Lo squalo nella cinematografia horror: sei film dedicati al killer dei mari

3. Shark 3D (2012)

Di questo film va apprezzata l’originalità di introdurre il predatore degli oceani in un ambiente del tutto differente. A seguito di uno tsunami, infatti, due enormi squali bianchi rimangono intrappolati in un supermercato e la morte, per i poveri superstiti, si aggira tra le corsie dell’edificio.

Sinceramente, è un film con alla base un buon concept, ma con una cgi pietosa (e non è nemmeno il peggio che si è fatto nei film sugli squali) e una mancanza di realismo fin troppo fastidiosa per permettere agli spettatori una completa immedesimazione con ciò che accade.

 

4. Paradise Beach (2016)

Non è un capolavoro, e anche qui si avverte una certa mancanza di realismo, ma è un film che – nella categoria in questione – merita sicuramente di essere segnalato.

Paradossalmente, è uno di quei film che vi rilassa, perché non richiede nessuno sforzo per essere seguito. La battaglia tra lo squalo e una Blake Lively sufficientemente convincente nel ruolo di studentessa di medicina annoiata, che si trova a doversi medicare da qualsiasi tipo di ferita causata dal temibile pesce.

 

sharkkkp

 

5. The Reef (2010)

Un film che senza orpelli prova a descrivere il terrore di ritrovarsi in acque piene di squali. Finalmente, inoltre, lo squalo al centro della pellicola è uno squalo tigre, riconosciuto da tutti i biologi come un animale MOLTO più pericoloso per l’uomo dello squalo bianco. 

Si fa uno sforzo di realismo anche perché, alla base, c’è una storia vera. 

Sinceramente, è un tipo di film che non mi entusiasmano. Un approccio troppo minimalista da parte del regista fa perdere a simili film l’aspetto puramente intrattenitivo. Sembra quasi una mera ricostruzione di una tragedia e l’esito non è, a mio modo di vedere, dei più accattivanti. Ha il solo scopo di non farti mettere più un piede dentro l’acqua, ecco…

 

sharkpost

 

6. The Meg (2018)

Il film sul Megalodonte è sicuramente una ventata di freschezza in una cinematografica che, piuttosto che ricorrere alla scienza o alla fantascienza, aveva preferito scadere nel trash più assoluto (proponendo squali delle nevi, squali fantasma e squali volanti).

The Meg è un buon modo per scoprire aspetti interessanti dell’origine degli squali. Una magistrale interpretazione, poi, di Statham, dimostra che può bastare un attore scafato nei film d’azione per rendere i film sugli squali qualcosa di meglio di un’opera cinematografica-spazzatura.

Si tratta di un film che sicuramente consiglio.

 

E voi che ne pensate? Avete visto qualcuno di questi film? Avete paura degli squali?

 

 

13 commenti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...