I numeri del mio blog: quante visualizzazioni e in quanto tempo?

Autopsia del blog

L’altro giorno, Sam Simon del blog “Vengonfuoridallefottutepareti” mi ha taggato in un articolo dedicato ai numeri e alle ricerche google che portano utenti sul blog.

Mi piacerebbe definire la sua operazione in una sorta di “autopsia” del blog e oggi provo a condividere con lui e con chiunque abbia curiosità alcuni dati statistici e curiosità sul rendimento del mio blog online. 

Quante visualizzazioni e in quanto tempo?

Ho aperto il blog negli ultimi giorni del 2016, ma nei primi mesi del 2017 ho smesso di pubblicare perché ho iniziato a collaborare con un sito dedicato al wrestling e con un sito dedicato alle serie tv. Era piacevole pubblicare in siti che ottenevano tante views, ma mi sembrava di non fare passi avanti nel crearmi una reputazione online. Così, a fine 2017 ho ripreso a dedicarmi al blog, ultimando le mie collaborazioni esterne.

In numeri questo si traduce con le sole 2068 visite del 2017.

Nel 2018 ho pubblicato con costanza ma ho portato solamente a poco più di 6000 visualizzazioni.

Nel 2019 ho provato le funzionalità di WordPress business e ho pubblicato più che nel 2018. Sono arrivato a più di 25 mila visite.

Quest’anno, pur non avendo rinnovato l’abbonamento business e pubblicando con un piano gratuito, sono in una proiezione positiva perché sono già a quasi 23 mila visite. C’è da dire che ho pubblicato più di quanto abbia mai fatto.

In totale, dunque, il mio blog ha raggiunto 59 mila visite in 4 anni (con circa 7/8 mesi di inattività in mezzo). I dati sono un po’ scoraggianti, visto che molti blog personali fanno 10/15 mila visite mensilmente, ma ancora non ho trovato la chiave di volta, evidentemente. 

Un anno di ricerche

Provo ad analizzare le ricerche degli ultimi dodici mesi, perché analizzare quattro anni sarebbe troppo complesso e dispendioso. 

  • Peter Freestone continua a essere la keyword che porta più affluenza sul blog. La mia recensione del suo libro su Freddie Mercury continua a essere il mio articolo più visualizzato. Oserei dire che è molto strano, visto che il libro fu una grossa delusione. 
  • Alonzo Brooks è una keyword in crescita esponenziale. Il mio articolo dedicato alla svolta nelle indagini della sua morte, trattata nel programma Netflix Unsolved Mysteries, viene googlato moltissimo. Segnale che la cronaca attira molte ricerche.
  •  Ci sono, inoltre, varie keyword legate a “Chiamami col tuo nome” e “Cercami” che portano persone sul blog. Sono le recensioni letterarie che hanno avuto più successo sul blog e ancora devo capire cosa ho fatto di diverso quando le ho scritte, visto che performano molto meglio di decine di recensioni letterarie sommate. 
  • Quest’anno, inoltre, ho cavalcato l’onda dell’interesse attorno al nuovo romanzo di Suzanne Collins, “La ballata dell’usignolo e del serpente”. Il fatto che abbia riflettuto sulla possibilità di un film tratto dal libro sembra abbia attirato parecchio interesse. 

Tirando le somme…

Valutando views e termini di ricerca, direi che si possono trarre alcune conclusioni.

Innanzitutto, ciò che aiuta i blog “piccoli” è la specificità. Trattare argomenti specifici e usare keyword meno competitive spesso aiuta (per dire, è la keyword Peter Freestone a portare views non Freddie Mercury, così come è la keyword “sindrome di san clemente” a portare affluenza sugli articoli su Chiamami col tuo nome).

Aiuta anche preparare articoli che possano dare un “aiuto” (o spiegazioni) al lettore (ad esempio ha ottenuto diverse visualizzazioni il mio articolo sui servizi di streaming calcistici e quello sui servizi di streaming di intrattenimento, ma anche i miei articoli in cui approfondisco generi letterari funzionano sul web). 

Per il resto, c’è ancora molto che continua a sfuggirmi. Aver lavorato sull’indicizzazione SEO ha portato benefici, ma non quelli che speravo. Pertanto, se qualcuno vuole condividere qualche tip per aumentare ancora le views è il benvenuto!

25 pensieri riguardo “I numeri del mio blog: quante visualizzazioni e in quanto tempo?

  1. Ciao Giovanni,
    Le visualizzazioni sono buone, ma per capitalizzarle dovresti scrivere meno articolo One shot / informativi e più mirati nei confronti dei motori di ricerca.
    Dato che come me hai un piano premium WordPress, non puoi disporre di tutti gli strumenti SEO, quindi il titolo degli articoli diventa fondamentale. Così come la link-building.
    Inoltre, dovresti trovare una quadra di questo tipo: le segnalazioni di libri o recensioni di libri non conosciuti, faranno visualizzazioni sono su WP, non su Google. Invece, se scrivi un articolo su Tempation Island, ad esempio, é praticamente impossibile che finisca in prima pagina Google, perché lo scrivono in tantissimi e probabilmente battono la tua SEO.
    Quindi ricerca molto bene gli argomenti e i titoli degli articoli per crescere.
    Ti consiglio di vedere come scrivo io un articolo, partendo dal titolo, fino alla fine.
    Considera che non tutti gli articoli, anche se “perfetti” sulla carta avranno i risultati sperati. E un articolo che un mese va fortissimo non é detto che vada alla stessa velocità il mese successivo.
    L’importante é avere tanti articoli solidi, con tante keywords e contenuti interessanti. Così arriveranno in prima pagina Google e trascineranno gli altri.
    Ci sarebbe troppe cose da dire, visto che é il mio lavoro e non posso riassumerle tutte in un commento.
    Però spero di essere stato d’aiuto come in passato 😉

    Piace a 1 persona

    1. Grazie Federico. Per molti articoli seguo tutto quello che hai condiviso in passato.
      Darò un’occhiata più approfondita ai tuoi titoli e agli argomenti che tratti. Resta il fatto che prr alcuni argomenti che tratti tu non ho competenze specifiche e rimarranno comunque nel blog contenuti che difficilmente vettanno ricercati perché comunque uso il blog anche per esprimermi non solo per fare views 😉

      Piace a 1 persona

  2. Ciao Giovanni,
    io ho aperto il blog a metà 2017 e per un anno e mezzo le visite son state basse, finalmente ho iniziato a vedere un forte rialzo nel 2019 con 32 mila visualizzazioni annuali per avere un forte balzo in avanti quest’anno sopratutto dal lockdown con oltre settemila visite al mese per un totale di 37 mila nei primi sette mesi del 2020. Bisogna avere pazienza e come dice Federico studiare bene con gli strumenti a disposizione quali articoli scrivere. Come ben sai il mio blog è di nicchia e parla sopratutto di fantasy e fantascienza e con estrema sorpresa ti dico che gli articoli più visualizzati sono quelli ancora più di nicchia come quelli sui k – drama o su gli anime e manga. Per esempio in tre mesi l’articolo sui migliori webton coreani ha fatto oltre 3400 visualizzazione. Per quanto riguarda il tuo blog stai già a buon punto e per me è sempre un punto di riferimento e lo leggo sempre con piacere.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie mille per la tua condivisione.
      Diciamo che ogni giorno imparo qualcosa di più. Da qualche mese ho iniziato a scrivere e strutturare gli articoli in modo diverso, a curare diversamente le keyword e i titoli e i risultati si stanno vedendo. Le views di quest’anno si fondano quasi esclusivamente su articoli nuovi, quindi questo mi soddisfa.
      Grazie mille per le parole che hai speso sul mio blog 🙂

      Piace a 1 persona

  3. Noi siamo su WordPress dal 2013 e ancora non abbiamo raggiunto i numeri che hai tu. Il punto è che quando abbiamo aperto il blog non eravamo pratici e soprattutto non stavamo troppo dietro a Mymadreams. Ora invece inizio a osservare meglio la situazione e già quest’anno abbiamo avuto molte più views. Però ammetto che non ho mai voluto fare numeri enormi. L’importante è sempre stato condividere le nostre passioni e se possibile far conoscere alle persone (anche a poche) certe opere che ci avevano sorpreso. Son contento più che altro di aver fatto conoscere opere interessanti ad alcuni di questi e spero di continuare così.
    E comunque complimenti per i risultati.

    Piace a 1 persona

    1. Diciamo che io utilizzo il blog per farmi conoscere e quando vuoi avviare una tua attività anche tramite la reputazione online, devi avere numeri ENORMI. Sicuramente, se usassi il blog solo per condividere recensioni o riflessioni mie, sarei soddisfattissimo dei risultati ottenuti.
      In base ai miei obiettivi, sono distante anni luce. Ma è un discorso attinente a quello che io provo a fare con il blog, non volevo criticare nessuno o dire che fosse necessario avere numeri enormi.
      Anche io ho iniziato per l’esigenza di condividere e mi preoccupavo poco dei numeri.
      Grazie per essere passato.

      Piace a 1 persona

  4. Anche io ho notato un effetto Covid notevole, già un mese fa avevo superato le views dell’intero 2019…

    Sinceramente io non ho ancora capito perché alcuni articoli diventano più popolari di altri. Scrivendo quasi esclusivamente di cinema, non so perché la recensione di La piel que hábito da tre mesi a questa parte sia la superstar del blog mentre altre di film di Almodovar siano molto meno cliccate, per esempio.

    In definitiva, non so aiutarti, ma continua a metterci la passione che ci stai mettendo e i risultati arriveranno! E grazie del link! :–)

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...