Focus su Ofelia e Thorn dell’attraversaspecchi: segni zodiacali, affinità e costruzione dei personaggi

Due personaggi di cui mi sono innamorato

Oggi vorrei fare un approfondimento su due personaggi letterari che mi sono rimasti particolarmente impressi e ai quali mi sono davvero affezionato.

Ieri ho scritto la recensione del terzo libro della saga di Christelle Dabos “La memoria di Babel”, e oggi mi piacerebbe parlare di più di Ofelia e Thorn.

Non ho ancora letto il quarto libro (che so che spariglierà le carte), quindi considerate questo articolo come un’analisi parziale e un articolo assolutamente spoiler-free

L’astrologo dei personaggi

Devo ammetterlo, ultimamente mi diverto moltissimo a immaginare di quale segno potrebbe essere un personaggio in base al carattere (senza tenere conto dei dati anagrafici, si intende). 

Io Ofelia e Thorn li immagino rispettivamente Acquario e Cancro

Ofelia ha una natura indipendente, che mal sopporta le regole e le imposizioni. E’, inoltre, una intellettuale e una “permalosa in amore”, dato che spesso non accetta la freddezza di Thorn o il modo in cui viene trattata e, per proteggersi, si chiude a riccio. Tante affinità con il segno dell’acquario, dunque. 

D’altra parte, Thorn rispecchia il cancro, dato che all’esterno mostra una scorza di indifferenza, mentre all’interno nutre sentimenti molto forti verso le persone a cui tiene (Ofelia e Berenilde). E’ propria del cancro, inoltre, l’imperturbabilità che individuiamo nell’atteggiamento di Thorn, capace di sopportare e di assistere a qualsiasi cosa senza battere ciglio. 

La loro affinità è chiaramente un esempio del detto “gli opposti che si attraggono”.
Ofelia, pur essendo timida e piuttosto goffa, ha una sfera emozionale sviluppata e fa fatica a trattenere le spinte dei sentimenti. Thorn, invece, sembra sempre più pragmatico e la stessa relazione che instaura con Ofelia ne è la dimostrazione. Thorn non è un passionale e non riesce mai a fare un passo decisivo per conquistare Ofelia.

Potremmo dire che tra i due segni – così come accade per i due personaggi – può nascere un’affinità di intenti da cui si sviluppa anche un sentimento.

Il talento della Dabos dietro ai personaggi

Optimized-40412883_230212091182924_8971798157782784370_n (1)

Ciò che va sottolineato, parlando di questi personaggi, però, è la grande capacità della Dabos.

Credo che sia la prima autrice a rendere “originale” e intrigante il topos degli opposti che si attraggono.

Mille sfaccettature caratterizzano sia Ofelia che Thorn – non a caso amatissimi da un pubblico che scrive fanfiction e realizza fanart sui due -, rendendoli davvero il punto di forza della saga fantasy a cui appartengono.

L’autrice, inoltre, non pecca mai di “fretta”. Ogni interazione è un mattoncino nello sviluppo di un rapporto davvero credibile fra i due. 

Articoli correlati:

Leggi la recensione di “Fidanzati dell’inverno” 

Se ti interessa scoprire questi due personaggi, ecco un link per acquistare il primo libro della saga! 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...