I preferiti dell'anno

Come ogni anno, provo a raccogliere il meglio di quest’anno in un articolo dedicato a letture, film e serie tv apprezzati durante l’anno.

E’ il primo dei due post tradizionali di fine anno (fra qualche giorno, infatti, andrà online il tipico bilancio dell’anno e i nuovi progetti per il blog).

Ma non anticipiamo niente. Cerchiamo, invece, di analizzare ogni categoria e di vedere cosa mi ha davvero colpito durante quest’anno!

FILM:

  1. Rocketman

Chiariamoci. Non so se è il più bel film del 2019 (anzi probabilmente non lo è), ma è il film che mi è piaciuto di più. Se l’anno prima ero rimasto elettrizzato da “Bohemian Rhapsody”, quest’anno ho potuto davvero appassionarmi a un film che, oltre ad avere tanta buona musica all’interno, aveva una narrazione schietta e avvincente. Rocketman, infatti, è stato molto intrigante e ha permesso di disvelare molti aspetti di un cantante famosissimo, senza alcun timore reverenziale o paura di non piacere a tutti

  1. Joker

Questo è probabilmente – per qualità – il miglior film del decennio. Un film che ha davvero tutto al suo interno e coniuga la denuncia sociale a una narrazione priva di pecche e, a tratti, sconvolgente. Un’esperienza visiva più che la mera visione di un lungometraggio.

  1. La dea fortuna

Non so se è davvero il mio terzo film dell’anno, ma vedere il “ritorno” di Ozpetek con un film molto in linea con quelli che lo hanno reso famoso, per me è stata un’enorme gioia. A ciò si aggiunga la presenza nel film di quella che è, con ogni probabilità, la mia attrice italiana preferita: Jasmine Trinca.

 

SERIE TV:

  1. CHERNOBYL

Miniserie dell’anno che vince, a mani basse, in questa categoria. C’è da premettere che quest’anno ho visto molte meno serie, ma penso che Chernobyl meritasse comunque tutti gli apprezzamenti del caso. Ricostruzione storica di grandissimo impatto che consiglio a tutti di vedere.

  1. Veronica Mars

Revival che ha funzionato alla grande. Tutto ciò che aveva reso popolare questa serie è tornato in un prodotto che era tutto fuorché una minestra riscaldata. Per arrivare a questo secondo posto dei miei preferiti, però, ovviamente conta molto l’effetto nostalgia. Spero davvero di vederne una quinta stagione!

  1. Orange is the new black

Quest’anno si concludevano tre delle mie serie preferite di sempre (The Big Bang Theory, Game of Thrones e Orange is the new black). Ho deciso di premiare con questa terza posizione la stagione finale migliore di quelle andate in onda quest’anno. Orange is the new black riesce a mostrarci, ancora una volta, una realtà molto scomoda, ma chiude con un finale sentimentale da brividi.

 

LIBRI:

  1. Cent’anni di solitudine

Ho letto questo grande classico per la prima volta e ne sono rimasto estasiato. È un libro che ti fa amare la scrittura e la lettura, che ti fa amare le storie. Una storia lunga, piena di emozioni e di messaggi. Strana ma anche commovente e introspettiva. Rifletti sulla vita e sul potere della narrazione.

  1. I’ll be there for you

Appena finito di leggere (la recensione sarà sul blog domani). Un approfondimento giornalistico sulla mia serie tv preferita di sempre davvero ricco e intrigante. Non ci sono molti aneddoti scabrosi o molto gossip, ma si comprende molto della nostra società e dell’impatto che ha avuto la televisione sulle nostre vite. Davvero una bella lettura.

  1. Un bambino silenzioso

Quest’anno, devo ammetterlo, pochissimi libri mi hanno davvero colpito e toccato l’anima, pertanto questo terzo posto va a un libro che semplicemente è riuscito nell’impresa di tenermi sveglio fino a tardi per scoprire gli avvenimenti della storia. Thriller davvero intrigante e sorprendente. Una delle tante chicche prese in offerta sul kindle store quest’anno!

 

DELUSIONI DELL’ANNO

  1. Il finale di Game of Thrones

Quest’anno volevo davvero mettere una piccola top tre sulle più grandi delusioni dell’anno. Non potevo non partire da Game of Thrones. La critica ha già parlato tanto, ma credo sia stato il più macroscopico spreco di investimento emotivo della storia della serialità televisiva. Non me ne capacito ancora.

  1. Il Re Leone

Live action che ripercorre, fotogramma per fotogramma, il film d’animazione. Uno spreco di soldi del biglietto. Non mi spiego perché abbiano creato un prodotto esattamente uguale all’originale, cambiando solo la tecnica realizzativa. Marketing eccessivo e immotivato che voleva creare un’ossessione collettiva per qualcosa che non era altro che una brutta copia.

  1. Cercami

Il sequel di “Chiamami col tuo nome” è un libro disomogeneo che percorre vie traverse per arrivare poi al finale che chiedeva il pubblico. Fanservice in mezzo a un libro con una scrittura elegante che non copre le magagne di una storia bizzarra e che non incanta praticamente mai.

 

E voi? Quali sono i vostri film, libri o serie preferiti dell’anno?

8 commenti

  1. Concordo in toto con le delusioni, purtroppo. Il Re Leone mi aveva convinto a non vedere più live-action Disney, ma poi ho visto il trailer di Mulan… e mi è piaciuto. Per cui niente, non se ne esce, ma giuro che dopo quello smetto!

    Ho visto qualcosa del libro su Friends nelle tue storie su Instagram, sembra molto interessante! Tra l’altro sto giusto cercando un regalo per mio fratello che tra pochi giorni compie gli anni, e siccome è un grandissimo fan della serie potrei prenderglielo; aspetto la recensione, sono molto curioso!

    Proprio oggi anche io ho preparato le mie top dei preferiti dell’anno, ma uscirà il 31; è stata dura, soprattutto per quanto riguarda i film!

    Piace a 2 people

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...